DAG - Eastern Anatolia Observatory - Il Telescopio

Sito: Erzurum - Turchia
Stato: in costruzione
Attività:
Detail Design, Manufacturing, Pre-Assembly in Europe, Packing &Transport, Erection on Site, Commissioning and Testing activities

Data: 2014-2017

Cliente: Atatürk University of Astrophysics Research Telescope - ATASAM

Categoria: astronomy

Credits: EIE GROUP

The Eastern Anatolia Observatory

In generale:

DAG (Dogu Anadolu Gözlemevi, Eastern Anatolia Observatory) è un progetto finanziato dal Ministero per lo Sviluppo del Governo turco e dall’Università di Atatürk - Atatürk University of Astrophysics Research Telescope - ATASAM.
DAG sarà un telescopio ottico della classe dei 4 metri, che verrà installato a 3170m sulla piana di Erzurum, vicino all’omonima cittadina, nell’Anatolia orientale in Turchia.

DAG sarà provvisto di uno specchio primario di ca 4m di diametro, di uno specchio secondario del diametro di 0.76m e uno specchio terziario che avrà lo scopo di dirigere il fascio luminoso verso uno dei due fuochi Nasmyth del telescopio.
Il sistema di ottiche attive permetterà di ottenere immagini di qualità eccellente grazie alla correzione delle deformazioni dello specchio primario.
Il telescopio sarà inoltre dotato anche di un sistema di ottiche adattive che consentiranno di correggere le deformazioni degli specchi e di mantenerli in posizione corretta durante le osservazioni.

Caratteristiche della struttura del Telescopio DAG:

Nel corso del 2014 il contratto per il procurement del telescopio è stato assegnato alla Belga AMOS, mentre EIE opererà in veste di Nominated Sub-Contractore si occuperà di della costruzione delle strutture in acciaio del telescopio del DAG.
In particolare, EIE provvederà alla progettazione, costruzione e montaggio di tutta l’impiantistica del telescopio, dai telai e piattaforme di Azimuth, alle strutture intermedie, alle piattaforme Nasmyth all’alloggio dei sistemi motori, Serrurier truss, center pieces, top rings e spiders.

La struttura del telescopio sarà inoltre dotata di una serie di dispositivi e fra questi: il sistema di controllo del telescopio, motori ausiliari di Azimuth, drive manuali di Elevation, sistema di frenatura idraulico Encoders, catena porta-cavi di Elevation, perno di stazionamento di Elevation, scale che consentono l'accesso tra il livello di Azimuth e le piattaforme di Nasmyth, botola scorrevole di Elevation, finecorsa di interblocco, gruppo di continuità e impiantistica elettrica, hard stop.

Il progetto è ora entrato nella sua piena fase di costruzione e si conta potrà iniziare a fare scienza a partire dal 2017.
Entro la fine del 2015 dovrebbe essere assegnato anche il contratto per la realizzazione del Dome di DAG.

La Scienza con DAG:
Il telescopio DAG consentirà di supportare la ricerca in molti ambiti dell’Astronomia; la comunità scientifica potrà
indagare piccole zone di cielo alla ricerca di oggetti molto deboli del Sistema Solare, di studiare il fenomeno della formazione dei pianeti e delle galassie e di osservare il fenomeno dello spostamento verso il rosso di galassie lontane.
di approfondire la conoscenza dei fenomeni relativi a:

Link alla pagina web di DAG

http://dag-tr.org/